<

Museo delle Arti islamiche (Islamic Arts Museum)

L'interesse per le arti islamiche è cresciuto enormemente negli anni recenti. A riflesso di questa nuova consapevolezza, nel dicembre 1998 la Malesia ha inaugurato il più grande museo di arte islamica del Sud-est asiatico. L'edificio, che si estende su 30.000 metri quadrati di superficie, è situato nei verdi dintorni dei Giardini Botanici di Perdana (Perdana Botanical Gardens) a Kuala Lumpur.

Il Museo delle Arti Islamiche della Malesia (Islamic Arts Museum Malaysia) ospita più di settemila artefatti oltre a un'eccezionale libreria di volumi dedicati all'arte islamica.

Gli oggetti d'arte esposti vanno da piccolissimi gioielli fino ai modelli in scala più grandi del mondo del Masjid al-Haram alla Mecca. Lo scopo è quello di creare una raccolta veramente rappresentativa del mondo islamico.

Invece di concentrarsi esclusivamente sui lavori provenienti da Persia e Medio Oriente, l'IAMM punta i riflettori anche sull'Asia orientale. Cina e Sud-est asiatico in particolare sono molto ben rappresentati. Il terzo componente del crogiuolo di etnie presenti in Malesia è l'India, che occupa un posto speciale all'interno del museo. India, Cina e Malesia occupano una categoria esclusiva.

Altre parti della raccolta vengono esposte nelle 12 gallerie del museo in base al tipo di artefatto indipendentemente dalle origini geografiche.
Guarda la mappa