<

Storia

La Malesia si trova nell'Asia sudorientale ed è un paese suddiviso in 13 stati e tre territori federali. È divisa dal Mar cinese meridionale, con 11 stati e due territori federali (Kuala Lumpur e Putrajaya) nella Malesia peninsulare e due stati e un territorio federale (Labuan) nella Malesia orientale, sull'isola del Borneo.

I numerosi siti storici in Malesia, ad esempio Penang, Kuala Lumpur, Malacca e Kuching, testimoniano la ricca diversità della storia del paese. Dal dominio degli antichi regni alle conquiste da parte di nuovi imperi, la storia della Malesia è ricca di colore, come lo sono le sue attrazioni, le sue festività e le sue culture esclusive.

Quello di Malacca è stato uno dei primi sultanati malesi del paese a essere colonizzato dai portoghesi nel 1511 e dagli olandesi nel 1641. Dopo aver stabilito diverse basi a Penang, Singapore, Malacca, Jesselton (Kota Kinabalu) e Kuching, gli inglesi sono riusciti ad avere il dominio sulla regione a partire dal XIX secolo.

Il dominio britannico ha subito un tracollo quando i giapponesi hanno invaso la Malesia durante la Seconda guerra mondiale. Nel periodo tra il 1942 e il 1945 il paese ha visto la nascita del movimento nazionalista, che ha proseguito la sua attività anche al termine della guerra mondiale e dell'occupazione giapponese. La nazione, chiamata allora Federazione della Malesia, ha ottenuto l'indipendenza dal dominio britannico nel 1957.

I territori britannici del Borneo del Nord hanno ottenuto l'indipendenza nel 1963 e si sono allineati con gli stati peninsulari e con Singapore per dare vita alla Malesia il 16 settembre 1963. Tuttavia, i conflitti tra le parti regnanti in Malesia e a Singapore hanno portato alla separazione di quest'ultimo dalla Malesia nel 1965.